Premio Strega 2014, le prime indiscrezioni sui candidati Sul Corriere della Sera Cristina Taglietti dà notizia della rinuncia di Aurelio Picca a concorrere per Bompiani, la casa editrice punterà su Antonio Scurati. Ecco i nomi dei possibili altri candidati e del favorito LA CRITICA QUOTIDIANA – “Non me la sento di partecipare a una competizione ossessionata dal pettegolezzo”, così Aurelio Picca rifiuta la candidatura al Premio Strega del suo “Un giorno di gioia” per Bompiani, parole riportate sul Corriere della Sera da Cristina Taglietti. E in effetti il più prestigioso riconoscimento letterario italiano è molto chiacchierato: è il 4 aprile il termine per le presentazione, da parte delle case editrici, degli autori tra cui verranno scelti i 12 candidati, ma già si inizia ad andare a caccia di indiscrezioni.FUORI PICCA, DENTRO SCURATI – Picca è fuori dunque: lo scrittore ha parlato ieri con la direttrice editoriale Elisabetta Sgarbi e ha declinato la proposta. “[…] questo è un libro singolare, che mi è costato tanto, non voglio che sia strattonato, trattato male, malmenato in una competizione in cui ci sono manovre e giochi editoriali inevitabili”, ha commentato ancora lo scrittore. Bompiani punterà dunque su “Il padre infedele” di Antonio Scurati, già classificatosi secondo nel 2009 con “Il bambino che sognava la fine del mondo”, dietro al vincitore Tiziano Scarpa e al suo “Stabat mater”. GLI ALTRI NOMI – Gli altri nomi? Quelli di cui sembra certa la partecipazione, secondo quanto scritto da Cristina Taglietti, sono: “Match nullo” di Luca Canali per Cavallo di ferro, “Viaggiatori di nuvole” di Giuseppe Lupo per Marsilio, “Ovunque proteggici” di Elisa Ruotolo per Nottetempo e “Unastoria”, graphic novel di Gipi, per Coconino Press (marchio di Fandango). Per il gruppo GeMS dovrebbe essere presentato “La vita in tempo di pace” di Francesco Pecoraro (Ponte alle Grazie) e per Feltrinelli “Non dirmi che hai paura” di ...

Premio Strega 2014, le prime indiscrezioni sui candidati

LA CRITICA QUOTIDIANA – ''Non me la sento di partecipare a una competizione ossessionata dal pettegolezzo'', così Aurelio Picca rifiuta la candidatura al Premio Strega del suo ''Un giorno di gioia'' per Bompiani, parole riportate sul Corriere della Sera da Cristina Taglietti...

Premio Strega 2014, Cristina Taglietti, Corriere della Sera, Aurelio Picca, Un giorno di gioia, Antonio Scurati, Il padre infedele, Francesco Piccolo, Il desiderio di essere come tutti, libri, lettura

Sul Corriere della Sera Cristina Taglietti dà notizia della rinuncia di Aurelio Picca a concorrere per Bompiani, la casa editrice punterà su Antonio Scurati. Ecco i nomi dei possibili altri candidati e del favorito


LA CRITICA QUOTIDIANA – “Non me la sento di partecipare a una competizione ossessionata dal pettegolezzo”, così Aurelio Picca rifiuta la candidatura al Premio Strega del suo “Un giorno di gioia” per Bompiani, parole riportate sul Corriere della Sera da Cristina Taglietti. E in effetti il più prestigioso riconoscimento letterario italiano è molto chiacchierato: è il 4 aprile il termine per le presentazione, da parte delle case editrici, degli autori tra cui verranno scelti i 12 candidati, ma già si inizia ad andare a caccia di indiscrezioni.

FUORI PICCA, DENTRO SCURATI – Picca è fuori dunque: lo scrittore ha parlato ieri con la direttrice editoriale Elisabetta Sgarbi e ha declinato la proposta. “[…] questo è un libro singolare, che mi è costato tanto, non voglio che sia strattonato, trattato male, malmenato in una competizione in cui ci sono manovre e giochi editoriali inevitabili”, ha commentato ancora lo scrittore. Bompiani punterà dunque su “Il padre infedele” di Antonio Scurati, già classificatosi secondo nel 2009 con “Il bambino che sognava la fine del mondo”, dietro al vincitore Tiziano Scarpa e al suo “Stabat mater”.

GLI ALTRI NOMI – Gli altri nomi? Quelli di cui sembra certa la partecipazione, secondo quanto scritto da Cristina Taglietti, sono: “Match nullo” di Luca Canali per Cavallo di ferro, “Viaggiatori di nuvole” di Giuseppe Lupo per Marsilio, “Ovunque proteggici” di Elisa Ruotolo per Nottetempo e “Unastoria”, graphic novel di Gipi, per Coconino Press (marchio di Fandango). Per il gruppo GeMS dovrebbe essere presentato “La vita in tempo di pace” di Francesco Pecoraro (Ponte alle Grazie) e per Feltrinelli “Non dirmi che hai paura” di Giuseppe Catozzella.

IL FAVORITO – Indiscrezioni sul possibile vincitore di questa edizione? Già ce ne sono. “Già lo scorso anno al Ninfeo si parlava di Piccolo come vincitore dell’edizione di quest’anno”,  afferma Picca. La candidatura da parte di Einaudi non è ancora arrivata, ma “Il desiderio di essere come tutti” sembra proprio il favorito.

5 marzo 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Premio Strega 2014, le prime indiscrezioni sui candidati

Premio Strega 2014, le prime indiscrezioni sui candidati Premio Strega 2014, Cristina Taglietti, Corriere della Sera, Aurelio Picca, Un giorno di gioia, Antonio Scurati, Il padre infedele, Francesco Piccolo, Il desiderio di essere come tutti, libri, lettura libreriamo.it

Sul Corriere della Sera Cristina Taglietti dà notizia della rinuncia di Aurelio Picca a concorrere per Bompiani, la casa editrice punterà su Antonio Scurati. Ecco i nomi dei possibili altri candidati e del favorito


LA CRITICA QUOTIDIANA – “Non me la sento di partecipare a una competizione ossessionata dal pettegolezzo”, così Aurelio Picca rifiuta la candidatura al Premio Strega del suo “Un giorno di gioia” per Bompiani, parole riportate sul Corriere della Sera da Cristina Taglietti. E in effetti il più prestigioso riconoscimento letterario italiano è molto chiacchierato: è il 4 aprile il termine per le presentazione, da parte delle case editrici, degli autori tra cui verranno scelti i 12 candidati, ma già si inizia ad andare a caccia di indiscrezioni.

FUORI PICCA, DENTRO SCURATI – Picca è fuori dunque: lo scrittore ha parlato ieri con la direttrice editoriale Elisabetta Sgarbi e ha declinato la proposta. “[…] questo è un libro singolare, che mi è costato tanto, non voglio che sia strattonato, trattato male, malmenato in una competizione in cui ci sono manovre e giochi editoriali inevitabili”, ha commentato ancora lo scrittore. Bompiani punterà dunque su “Il padre infedele” di Antonio Scurati, già classificatosi secondo nel 2009 con “Il bambino che sognava la fine del mondo”, dietro al vincitore Tiziano Scarpa e al suo “Stabat mater”.

GLI ALTRI NOMI – Gli altri nomi? Quelli di cui sembra certa la partecipazione, secondo quanto scritto da Cristina Taglietti, sono: “Match nullo” di Luca Canali per Cavallo di ferro, “Viaggiatori di nuvole” di Giuseppe Lupo per Marsilio, “Ovunque proteggici” di Elisa Ruotolo per Nottetempo e “Unastoria”, graphic novel di Gipi, per Coconino Press (marchio di Fandango). Per il gruppo GeMS dovrebbe essere presentato “La vita in tempo di pace” di Francesco Pecoraro (Ponte alle Grazie) e per Feltrinelli “Non dirmi che hai paura” di Giuseppe Catozzella.

IL FAVORITO – Indiscrezioni sul possibile vincitore di questa edizione? Già ce ne sono. “Già lo scorso anno al Ninfeo si parlava di Piccolo come vincitore dell’edizione di quest’anno”,  afferma Picca. La candidatura da parte di Einaudi non è ancora arrivata, ma “Il desiderio di essere come tutti” sembra proprio il favorito.

5 marzo 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Articoli correlati

Ferdinando Scianna, maestro di fotografia e reportage
ha infatti contribuito, attraverso prefazione e testi, alla stesura del suo primo libro, “Feste religiose in Sicilia”, che gli fa vincere il premio Nadar nel ...

Lee Friedlander, il maestro della Street Photography
– Nel 2005 il MOMA gli ha dedicato una grande retrospettiva, che raccoglieva gli scatti dal 1950 a oggi, e nello stesso anno ha ottenuto ...

Cartier-Bresson, il fotografo che ha trasformato il fotogiornalismo in arte
Il grande fotografo francese, testimone di innumerevoli accadimenti della storia, fu tra i fondatori di Magnum Photos, la più importante agenzia di fotogiornalismo del mondo ...

Le 13 regole fondamentali per essere felici suggerite dalle ''Piccole donne''
MILANO – ''Piccole donne'' di Louisa May Alcott è un romanzo in due volumi che narra la storia delle quattro sorelle March attraverso la loro ...

Sul Giornale, Luigi Mascheroni analizza lo stato di salute del romanzo in Italia
''L’importo della ferita e altre storie'' di Pippo Russo è un tagliente pamplet che, attraverso una attenta analisi del testo, si attiene ad un'unica regola: ...

I 10 libri più nominati su Facebook dai lettori italiani. Qual è il vostro preferito?
Cent'anni di solitudine - Gabriel Garcia Marquez
Harry Potter - J.K. Rowling
Il cacciatore di aquiloni - Khaled Hosseini
Il nome della rosa - Umberto Eco
Il piccolo principe - Antoine de Saint-Exupéry
Il ritratto di Dorian Gray - Oscar Wilde
Il signore degli anelli - J.R.R. Tolkien
Mille splendidi soli - Khaled Hosseini
Orgoglio e pregiudizio - Jane Austen
Se questo è un uomo - Primo Levi

LIBRERIAMO - La piazza digitale per chi ama i libri e la cultura.
Testata giornalistica Aut. Trib.di Milano n° 168 del 30/03/2012. Condizioni di utilizzo del sito
Per contattarci: redazione@libreriamo.it - ©2012 tutti i diritti riservati P.le Biancamano, 1 - 20154 - Milano (MI) - Tel: + 39 02 20404212 - P.Iva: 06286930968
Proprietà intellettuale: Libreriamo - Associazione culturale - Creato da mavilab.it  -  Area riservata