Premio Strega 2014, le prime indiscrezioni sui candidati Sul Corriere della Sera Cristina Taglietti dà notizia della rinuncia di Aurelio Picca a concorrere per Bompiani, la casa editrice punterà su Antonio Scurati. Ecco i nomi dei possibili altri candidati e del favorito LA CRITICA QUOTIDIANA – “Non me la sento di partecipare a una competizione ossessionata dal pettegolezzo”, così Aurelio Picca rifiuta la candidatura al Premio Strega del suo “Un giorno di gioia” per Bompiani, parole riportate sul Corriere della Sera da Cristina Taglietti. E in effetti il più prestigioso riconoscimento letterario italiano è molto chiacchierato: è il 4 aprile il termine per le presentazione, da parte delle case editrici, degli autori tra cui verranno scelti i 12 candidati, ma già si inizia ad andare a caccia di indiscrezioni.FUORI PICCA, DENTRO SCURATI – Picca è fuori dunque: lo scrittore ha parlato ieri con la direttrice editoriale Elisabetta Sgarbi e ha declinato la proposta. “[…] questo è un libro singolare, che mi è costato tanto, non voglio che sia strattonato, trattato male, malmenato in una competizione in cui ci sono manovre e giochi editoriali inevitabili”, ha commentato ancora lo scrittore. Bompiani punterà dunque su “Il padre infedele” di Antonio Scurati, già classificatosi secondo nel 2009 con “Il bambino che sognava la fine del mondo”, dietro al vincitore Tiziano Scarpa e al suo “Stabat mater”. GLI ALTRI NOMI – Gli altri nomi? Quelli di cui sembra certa la partecipazione, secondo quanto scritto da Cristina Taglietti, sono: “Match nullo” di Luca Canali per Cavallo di ferro, “Viaggiatori di nuvole” di Giuseppe Lupo per Marsilio, “Ovunque proteggici” di Elisa Ruotolo per Nottetempo e “Unastoria”, graphic novel di Gipi, per Coconino Press (marchio di Fandango). Per il gruppo GeMS dovrebbe essere presentato “La vita in tempo di pace” di Francesco Pecoraro (Ponte alle Grazie) e per Feltrinelli “Non dirmi che hai paura” di ...

Premio Strega 2014, le prime indiscrezioni sui candidati

LA CRITICA QUOTIDIANA – ''Non me la sento di partecipare a una competizione ossessionata dal pettegolezzo'', così Aurelio Picca rifiuta la candidatura al Premio Strega del suo ''Un giorno di gioia'' per Bompiani, parole riportate sul Corriere della Sera da Cristina Taglietti...

Premio Strega 2014, Cristina Taglietti, Corriere della Sera, Aurelio Picca, Un giorno di gioia, Antonio Scurati, Il padre infedele, Francesco Piccolo, Il desiderio di essere come tutti, libri, lettura

Sul Corriere della Sera Cristina Taglietti dà notizia della rinuncia di Aurelio Picca a concorrere per Bompiani, la casa editrice punterà su Antonio Scurati. Ecco i nomi dei possibili altri candidati e del favorito


LA CRITICA QUOTIDIANA – “Non me la sento di partecipare a una competizione ossessionata dal pettegolezzo”, così Aurelio Picca rifiuta la candidatura al Premio Strega del suo “Un giorno di gioia” per Bompiani, parole riportate sul Corriere della Sera da Cristina Taglietti. E in effetti il più prestigioso riconoscimento letterario italiano è molto chiacchierato: è il 4 aprile il termine per le presentazione, da parte delle case editrici, degli autori tra cui verranno scelti i 12 candidati, ma già si inizia ad andare a caccia di indiscrezioni.

FUORI PICCA, DENTRO SCURATI – Picca è fuori dunque: lo scrittore ha parlato ieri con la direttrice editoriale Elisabetta Sgarbi e ha declinato la proposta. “[…] questo è un libro singolare, che mi è costato tanto, non voglio che sia strattonato, trattato male, malmenato in una competizione in cui ci sono manovre e giochi editoriali inevitabili”, ha commentato ancora lo scrittore. Bompiani punterà dunque su “Il padre infedele” di Antonio Scurati, già classificatosi secondo nel 2009 con “Il bambino che sognava la fine del mondo”, dietro al vincitore Tiziano Scarpa e al suo “Stabat mater”.

GLI ALTRI NOMI – Gli altri nomi? Quelli di cui sembra certa la partecipazione, secondo quanto scritto da Cristina Taglietti, sono: “Match nullo” di Luca Canali per Cavallo di ferro, “Viaggiatori di nuvole” di Giuseppe Lupo per Marsilio, “Ovunque proteggici” di Elisa Ruotolo per Nottetempo e “Unastoria”, graphic novel di Gipi, per Coconino Press (marchio di Fandango). Per il gruppo GeMS dovrebbe essere presentato “La vita in tempo di pace” di Francesco Pecoraro (Ponte alle Grazie) e per Feltrinelli “Non dirmi che hai paura” di Giuseppe Catozzella.

IL FAVORITO – Indiscrezioni sul possibile vincitore di questa edizione? Già ce ne sono. “Già lo scorso anno al Ninfeo si parlava di Piccolo come vincitore dell’edizione di quest’anno”,  afferma Picca. La candidatura da parte di Einaudi non è ancora arrivata, ma “Il desiderio di essere come tutti” sembra proprio il favorito.

5 marzo 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Premio Strega 2014, le prime indiscrezioni sui candidati

Premio Strega 2014, le prime indiscrezioni sui candidati Premio Strega 2014, Cristina Taglietti, Corriere della Sera, Aurelio Picca, Un giorno di gioia, Antonio Scurati, Il padre infedele, Francesco Piccolo, Il desiderio di essere come tutti, libri, lettura libreriamo.it

Sul Corriere della Sera Cristina Taglietti dà notizia della rinuncia di Aurelio Picca a concorrere per Bompiani, la casa editrice punterà su Antonio Scurati. Ecco i nomi dei possibili altri candidati e del favorito


LA CRITICA QUOTIDIANA – “Non me la sento di partecipare a una competizione ossessionata dal pettegolezzo”, così Aurelio Picca rifiuta la candidatura al Premio Strega del suo “Un giorno di gioia” per Bompiani, parole riportate sul Corriere della Sera da Cristina Taglietti. E in effetti il più prestigioso riconoscimento letterario italiano è molto chiacchierato: è il 4 aprile il termine per le presentazione, da parte delle case editrici, degli autori tra cui verranno scelti i 12 candidati, ma già si inizia ad andare a caccia di indiscrezioni.

FUORI PICCA, DENTRO SCURATI – Picca è fuori dunque: lo scrittore ha parlato ieri con la direttrice editoriale Elisabetta Sgarbi e ha declinato la proposta. “[…] questo è un libro singolare, che mi è costato tanto, non voglio che sia strattonato, trattato male, malmenato in una competizione in cui ci sono manovre e giochi editoriali inevitabili”, ha commentato ancora lo scrittore. Bompiani punterà dunque su “Il padre infedele” di Antonio Scurati, già classificatosi secondo nel 2009 con “Il bambino che sognava la fine del mondo”, dietro al vincitore Tiziano Scarpa e al suo “Stabat mater”.

GLI ALTRI NOMI – Gli altri nomi? Quelli di cui sembra certa la partecipazione, secondo quanto scritto da Cristina Taglietti, sono: “Match nullo” di Luca Canali per Cavallo di ferro, “Viaggiatori di nuvole” di Giuseppe Lupo per Marsilio, “Ovunque proteggici” di Elisa Ruotolo per Nottetempo e “Unastoria”, graphic novel di Gipi, per Coconino Press (marchio di Fandango). Per il gruppo GeMS dovrebbe essere presentato “La vita in tempo di pace” di Francesco Pecoraro (Ponte alle Grazie) e per Feltrinelli “Non dirmi che hai paura” di Giuseppe Catozzella.

IL FAVORITO – Indiscrezioni sul possibile vincitore di questa edizione? Già ce ne sono. “Già lo scorso anno al Ninfeo si parlava di Piccolo come vincitore dell’edizione di quest’anno”,  afferma Picca. La candidatura da parte di Einaudi non è ancora arrivata, ma “Il desiderio di essere come tutti” sembra proprio il favorito.

5 marzo 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Articoli correlati

SituAzioni 2, sette fotografi per sette stanze d'artista
che si confronta con quello sul vuoto e sulle impeccabili geometrie bianche degli interni pre-abitati di Luca Gilli, recente vincitore del premio BNL-BNP Paribas, all’edizione ...

A Umbrialibri, l'ultimo Pier Paolo Pasolini raccontato da Emanuele Trevi e Walter Veltroni
A parlarne insieme all’autore c’erano Walter Veltroni e l’Assessore alla Cultura Fabrizio Bracco. Il libro, finalista al Premio Strega 2102, si sofferma in particolare sull’ultima ...

Francesco Palombi, ''Dal 1914 ci occupiamo d'arte e valorizzazione del patrimonio di Roma e della regione''
L’editore di Palombi illustra l’attività della sua casa editrice e parla del ruolo della fotografia nell’arte e nell’editoria italiana MILANO ...

Marco Travaglio, "Lo stato è colpevole quanto la mafia della strage di via D'Amelio''
BAROLO - Marco Travaglio per Collisioni 2014 sale alle 18 e 30 sul palco della Piazza Rossa – la più grande - e si sistema ...

Le 21 ragioni per cui i libri sono il modo migliore per evadere dalla realtà quotidiana
Sono in grado di emozionarci, consolarci, migliorare noi, la nostra salute, la nostra vita. Ecco 21 buoni motivi per cui leggere è il modo più ...

Poeti più famosi di tutti i tempi. Quali tra questi è il vostro preferito?
Alda Merini
Charles Bukowski
Dante Alighieri
Federico Garcia Lorca
Francesco Petrarca
Gabriele D’Annunzio
Giacomo Leopardi
Jacques Prevert
Oscar Wilde
Pablo Neruda
Paul Verlaine
William Blake

LIBRERIAMO - La piazza digitale per chi ama i libri e la cultura.
Testata giornalistica Aut. Trib.di Milano n° 168 del 30/03/2012. Condizioni di utilizzo del sito
Per contattarci: redazione@libreriamo.it - ©2012 tutti i diritti riservati P.le Biancamano, 1 - 20154 - Milano (MI) - Tel: + 39 02 20404212 - P.Iva: 06286930968
Proprietà intellettuale: Libreriamo - Associazione culturale - Creato da mavilab.it  -  Area riservata